Continuità - I. C. 3 don Diana

Istituto Comprensivo 3 don Peppe Diana
Via S. Cristofaro,56 - 80055 Portici (Na) - Tel e Fax 081476836 - 081479092
mail: naic8bp001@istruzione.it - pecmail: naic8bp001@pec.istruzione.it
Vai ai contenuti

Continuità

Ptof e Regolamenti
16 apr.'18 - Pubblichiamo il curricolo del I ciclo e del biennio secondaria (17.628kb-.rar) concordato e la sua presentazione (488kb-.pdf)
CONTINUITA' DIDATTICA INTERNA ALL'ISTITUZIONE SCOLASTICA

Questa sezione a breve sarà aggiornata per l'anno scolastico 2017/18

La prassi per l’attuazione della continuità interna all'Istituto si basa sulla pianificazione e gestione di incontri tra docenti di Scuola dell’Infanzia e docenti di Scuola Primaria delle classi prime e tra insegnati delle classi quinte e docenti di Scuola Secondaria di primo grado delle classi prime.
Attraverso tali incontri viene ricostruita in primo luogo la storia dell’alunno, influente sul suo stato attuale e sulle prospettive di sviluppo; si individua poi un itinerario di insegnamento-apprendimento basato su mete concrete, effettivamente perseguibili ed in raccordo con gli obiettivi in uscita ed in ingresso dell’ordine di scuola precedente e successivo.
I docenti in team costruiscono curricoli disciplinari verticali relativi a progetti integrati e condividono criteri funzionali alla formazione delle classi prime della scuola primaria e secondaria di primo grado sulla base di principi di eterogeneità, relativamente alle caratteristiche comportamentali e cognitive degli alunni.
Notevole importanza riveste l’organizzazione di laboratori che vedano coinvolti docenti di quinta classe (futuri insegnanti di prima) con docenti di Scuola dell’Infanzia ed alunni che dovranno frequentare la prima classe; docenti ed alunni di quinta classe con docenti ed alunni delle classi prime della Scuola Secondaria di primo grado.
Vengono, inoltre, definite e condivise modalità per monitorare l’andamento sco-lastico degli alunni che passano al successivo ordine di scuola e/o per fornire even-tuali informazioni relative al profilo dell’alunno.
Utile, infine, è la rilevazione dei risultati di apprendimento al termine del primo anno di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado.
L’intero processo viene poi sottoposto in itinere a verifiche e valutazione per effettuare eventuali adeguamenti.
Con la trasformazione del Circolo in Istituto Comprensivo, inoltre, si è reso necessario stabilire contatti, già nel corso dell’a. s. 2012/13, con i rappresentanti degli Istituti Secondari di II grado del territorio per avviare gli alunni ad attività di orien-tamento propedeutiche alla scelta del corso di studi superiore.
Si ritiene, infatti, che l’orientamento vada intrapreso già dalla classe seconda della scuola secondaria di I grado per dare ed avere il tempo di individuare, rafforzare e valorizzare le reali propensioni, attitudini e preferenze dei singoli giovani studenti.
In tal modo l’orientamento potrà diventare anche strumento di continuità verticale tra I e II settore, tra I e II ciclo d’istruzione.
Nel corso dell’anno scolastico 2015/16 sono state istituite due commissioni che rispettivamente hanno prodotto il documento di passaggio degli alunni obbligati dalla Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria e concertato il lessico valutativo adottato dai docenti della Scuola Primaria con quelli della Scuola Secondaria di I grado.

Griglia di passaggio dalla Scuola dell'Infanzia alla Scuola Primaria ( kb -.pdf)
Laboratorio in Continuità S. Primaria - S. Secondaria di I g.
Scuola "allargata"
Il progetto "Scuola allargata" ha il duplice merito di rivolgersi a quelle fasce di   persone   che per età o per   condizione sociale sono inevitabilmente escluse dalle logiche generali degli scambi, della formazione e del  diritto alla conoscenza: i nonni e i genitori; in   particolar modo le   mamme che   trasferiranno le competenze di cui sono in possesso ad altre genitrici.
 
        Progetto cofinanziato dal Comune di Portici
CONTINUITA' DELL'ISTITUZIONE SCOLASTICA CON IL TERRITORIO

Nell’ambito delle iniziative volte all’apertura della nostra Istituzione Scolastica al territorio saranno realizzati scambi culturali con:
l’I.C. di Rofrano (Sa) in prosecuzione del gemellaggio con Montano Antilia già rodato dal 2009-10 e patrocinato dagli Enti Locali dei rispettivi Comuni. Nel tempo la collaborazione di alunni e docenti ha dato luogo, tra l’altro, a visite annuali nei rispettivi ambienti antropomorfi di mare e di montagna;
l'Istituto Comprensivo di Casalvelino (Sa) per lo studio degli ambienti locali, la conoscenza delle tradizioni, l’educazione alla legalità e il viaggio studio degli alunni della Scuola Secondaria di I grado di fine triennio.

l'Istituto Comprensivo di San Gennaro Vesuviano (Na) per scambi conoscitivo - culturali.

Impreziosiscono la nostra rete di collaborazioni:

CNR ed ENEA




C.A.I.L.G, Centro di Assistenza Infanzia Leucemica e Geriatrica.




L’Associazione Studenti Napoletani contro la camorra e Radio Siani hanno poi incominciato, dal 2012-13, ad inserire il Comprensivo tra i loro partner.


Il M.U.S.A. Centro museale “Musei delle Scienze Agrarie”, si colloca come struttura scientifica e culturale per la diffusione delle Scienze agrarie e per la salvaguardia dell’ambiente del paesaggio mediterraneo. La collaborazione, formalizzata attraverso un protocollo d’intesa, tra il M.U.S.A. e il nostro Istituto nasce con l’intento di promuovere e realizzare nell’ambito delle rispettive competenze, azioni, programmi e progetti per avvici-nare tutte le competenze della scuola (alunni – docenti – genitori) al patrimonio culturale e scientifico del Musei afferenti al M.U.S.A., attraverso attività di valorizzazione, fruizione, didattiche, tirocinio e formazione, orientate ai diversi indirizzi di scuola.
Torna ai contenuti